Bucce di arancia essiccate | Le ricette di Veganoland

Le bucce di arancia essiccate sono state per me una grande scoperta. Sì, lo ammetto, non le conoscevo…ma una volta provate non se ne può più fare a meno!

Soprattutto nella stagione invernale. Quando le arance e i mandarini diventano protagonisti e il loro aroma si diffonde in cucina. Quando un po’ di polvere d’arancia può regalare a un semplice piatto un tocco e un gusto davvero unici.

In più la ricetta è davvero semplicissima. La prossima volta, invece di buttare le bucce, provate a essiccarle. Vi garantisco che io me le mangio anche così, da sole, a manciate… 😉

 

 

Ingredienti:

 

  • arance biologiche

 

 

 

Preparare le bucce di arancia essiccate è davvero semplice. E può farlo chiunque, basta avere un forno a disposizione. Fondamentale è che le arance siano biologiche, non trattate (beh, ovvio…ve ne mangerete la buccia!).

Per prima cosa lavate ben bene le arance, poi tagliate la buccia il più possibile sottile a fettine. L’ideale è usare il pelapatate.

Prendete una teglia e copritela con carta da forno, adagiatevi le bucce e mettetele in forno già caldo a 50 gradi. Sì, la temperatura non deve essere alta perché vanno fatte essiccare lentamente, per almeno due ore. Giratele ogni tanto, in modo da ottenere un bel risultato omogeneo.

Le bucce sono pronte quando sono secche e si sbriciolano prendendole in mano. Potete tenerle così in un barattolo e poi sbriciolarle all’occorrenza, oppure tritarle in modo da renderle polvere sottile già pronta per essere usata.

Provate e…fateci sapere! Il nostro consiglio è quello di approfittarne per fare una vera e propria “full immersion all’arancia”. Dal frutto potete infatti ottenere marmellate, succo, bucce essiccate o candite, con o senza cioccolato. C’è l’imbarazzo della scelta. Splendida davvero, l’arancia.

 

0 Comments

X