Il caso Laura Goodman. La sua ripicca ai vegan e le pesanti conseguenze

Il suo è un caso che fa discutere. Per tanti motivi. Non solo perché di mezzo ci sono i vegani. Ma anche e soprattutto perché lei è una Chef, e in quanto tale si presuppone abbia un’etica professionale. Ma cominciamo dall’inizio.

La storia sta girando da ieri. Protagonista è Laura Goodman, 47 anni, comproprietaria di un ristorante italiano a Shifnal, il ristorante Carlini. Un locale nel quale non si cucina vegan, ma si punta ad accontentare ogni cliente.

Così sabato sera tutto era pronto per una tavolata vegan prenotata, Laura aveva già studiato e preparato un menù ad hoc ed era pronta a servirlo. A quanto da tempo ci stava lavorando, sin da Natale la cliente che aveva prenotato la tavolata le aveva fatto parecchie richieste via telefono.

 

 

A farle perdere la pazienza è stato il comportamento di uno dei commensali, che a un certo punto della serata ha chiesto una pizza Margherita con mozzarella di bufala, senza dubbio ben poco vegana, e fuori menù.

Lì le è scatto qualcosa. E per vendicarsi Laura Goodman ha inserito in alcune pietanze prodotti di origine animale. Non paga, è andata pure a sbandierare la cosa (della quale altrimenti nessuno sarebbe mai venuto a conoscenza, clienti inclusi) su Facebook.

Ho infilzato un vegano poche ore fa” ha scritto in un post. “Una vegana osservante e moralista (per cui ho cucinato l’intera giornata) è andata a letto credendo ancora di essere vegana...”

 

 

Una piccola rivalsa, a suo dire. Peccato che le conseguenze siano pesanti. Non solo perché Laura Goodman ha ricevuto minacce, ma soprattutto perché la polizia locale ha anche deciso di avviare un’indagine a suo carico. E il ristorante Carlini ha visto moltiplicarsi in poche ore recensioni negative su Tripadvisor, ma anche manifesti che sconsigliano ai clienti di metterci piede.

 

 

Un articolo dell’Huffpost (dal quale è tratta la foto qui sopra) riporta quanto dichiarato dal socio di Laura Goodman, che in pratica dà la colpa al vino bevuto dalla Chef prima di andare a letto:

Il socio della chef, dopo che anche il raiting su TripAdvisor era precipitato vertiginosamente, è corso ai ripari, spiegando in una nota: “Laura è assolutamente mortificata per i commenti da lei fatti nelle prime ore della mattina, dopo ore di lavoro e dopo aver bevuto un bel po’” ha spiegato Michael Gale. Secondo la sua ricostruzione, a ogni modo, le parole della collega si riferivano al fatto che uno dei commensali avesse ordinato una pizza margherita con mozzarella di bufala, tradendo così i suoi principi.

 

 

Secondo quanto scrive il Daily Mail Laura Goodman ha presentato le proprie dimissioni e il ristorante sta già cercando un nuovo capo-cuoco. Un amico ha inoltre dichiarato che la donna è spaventata dalle minacce di morte ricevute e sta vivendo un momento davvero pesante. Mai sottovalutare il potere dei Social Media. Mai sottovalutare ciò che si sta scrivendo.

 

0 Comments

X