Energia allo stato puro. Ecco i segreti di un atleta vegano

Energia allo stato puro, allegria, capacità di mettersi in gioco. Ecco i segreti di un atleta vegano. Luigi Miccolis, conosciuto ormai da tutti come “Veganboy”, è una di quelle persone che ti trasmettono già con una semplice chiacchierata la voglia di fare. Lui ha saputo dimostrare, con le proprie scelte di vita, che si può essere allo stesso tempo vegani e atleti, personal trainer, appassionati di fitness e vita sana.

I muscoli li ha, non c’è dubbio. Anche se per lui la carne è ormai un lontano ricordo. “La mia è stata una scelta etica nata dall’amore che provo per tutti gli animali, maturata sette anni fa -ricorda Luigi-. Una volta che riesci a toglierti le bende dagli occhi ti si apre un mondo, vedi tutto in modo diverso. Per me a quel punto è iniziata una crescita profonda”.

Una crescita che ha avuto come base lo studio, la lettura di libri e testi, la tenacia nello sperimentare su se stesso quanto appreso. “Avevo da poco iniziato a fare esercizio in palestra -racconta Veganboy-, in 4-6 settimane di dieta vegana ho riscontrato risultati evidenti, avevo molto più recupero ed energia“. Così Luigi ha aperto una pagina Facebook (Veganboy – I segreti di un atleta vegano) che oggi conta quasi 25 mila “Mi piace”  per dimostrare a tutti che si possono ottenere muscoli e fisico atletico con uno stile di vita cruelty free.

“Ho riscontrato molto interesse tra la gente -spiega Luigi-, sono stato invitato a conferenze e incontri. Ho continuato a crescere e studiare e sono diventato personal trainer“. E chi l’avrebbe mai detto. Lui, laureato in economia, approdato a tutt’altro tipo di percorso.

Veganboy è pronto a dispensare consigli utilissimi a chiunque. E lo fa anche tramite il suo canale youtube (https://www.youtube.com/user/VeganboyLM) e facebook. “La dieta vegana non comporta limiti di alcun tipo per uno sportivo”, sottolinea Luigi. Le proteine si possono trovare in molti cibi, ed esistono alimenti tutti da scoprire.

“La QUINOA e la CANAPA sono alimenti ottimi e completi -spiega-. Occorre inoltre cercare di mangiare cereali e legumi nel corso della giornata, ma non è detto che li si debba unire in un unico pasto. Io, ad esempio, a pranzo mangio cereali e verdure, mentre a cena legumi e verdure“.

Il tutto senza farsi mancare nulla in quanto a gusto. Non a caso la compagna di Luigi, Antonella Bellomo, a sua volta vegana, è bravissima a prepare dolci. Date un occhio al suo blog (che la sottoscritta personalmente adora…) “La pasticciona vegana” e lasciatevi ingolosire. Torte, biscotti, pasticcini, pancakes, sufflè al cioccolato e chi più ne ha più ne metta. Ha appena inaugurato anche il suo canale youtube (https://www.youtube.com/channel/UCcx7743bRZL9GNeqzAw_R_A) ed è un piacere seguirla.

Manco a dirlo anche lei è splendida, informissima e piena d’allegria. Perchè saper mangiare e cucinare unendo i colori, la vivacità dei cibi, le loro proprietà, può davvero aprire nuovi mondi di sapori.

“Se ho sogni ancora da realizzare? Certo, e con questo mio percorso di vita mi ci sto avvicinando giorno per giorno -conclude Luigi-. Voglio poter vivere sempre più libero dai condizionamenti e dal sistema, facendo ciò che mi piace fare, viaggiando per il mondo. Liberi da tutto, anche rispetto a un posto fisso in cui dover vivere”.

Info utili:

https://www.youtube.com/user/VeganboyLM

https://www.facebook.com/Veganboy.LM/

 

https://www.facebook.com/LaPasticcionaVegana/

https://www.youtube.com/channel/UCcx7743bRZL9GNeqzAw_R_A

0 Comments

X