Dieta vegana: una scelta consapevole

Sono moltissime le persone che via, via si accostano alla dieta vegana. Per molti è diventata una moda, per altri una follia, ma sta di fatto che ad oggi le persone che hanno deciso di seguire questo stile di vita sono davvero tanti.

Secondo uno studio recente è stato appurato che gli italiani che hanno deciso di accostarsi al mondo vegano sono oltre 4 milioni e pare che il dato continuerà a crescere.

Essere vegani vuol dire mangiare alimenti che non provengono da animali, quindi non solo carne, ma anche latte, uova e derivati.

Detto questo, ecco qui di seguito alcune buone ragioni per essere vegani:

Un’aspettativa di vita più lunga di dieci anni circa: secondo i risultati di un recente  studio sui vegani è stato dimostrato che chi segue una dieta vegan ha un’aspettativa di vita più lunga rispetto a chi mangia carni e derivati. Seguendo una sana alimentazione è possibile prevenire, curare e persino invertire il decorso di alcune malattie specifiche.

Le malattie cardiovascolari ad esempio, sono purtroppo, la principale causa di morte nel mondo. Ma è stato appurato che chi segue una dieta vegana il rischio non sussiste perché le arterie ostruite si liberano senza dover ricorrere a trattamenti farmacologici o a terapie particolari.

Il cancro è la seconda causa di morte. Ma l’incidenza di questa grave malattia è molto più bassa tra i vegani. Prediligendo alimenti a base di fibre, vitamine etc…le donne ad esempio possono migliorare il loro stato di salute contro il cancro al seno dopo solo due settimane di dieta vegana.

Un regime alimentare a base di alimenti vegetali aiuta a prevenire e a curare anche il diabete di tipo 2.

Un altro buon motivo per diventare vegani è che non è vero che si ha bisogno della carne per poter vivere. Ci sono molti alimenti vegetali che sono ricchi di tutto: proteine, sali minerali, fibre e vitamine. Basti pensare ai legumi, frutta e verdura di ogni genere… E poi chi mangia solo carne ha bisogno di recuperare le vitamine in altri modi, chi invece decide di seguire la dieta vegana deve solamente recuperare i supplementi della vitamina B12.

Una dieta ricca di fibre, vitamine e sali minerali ha un effetto preventivo sul cancro al colon oltre che a quello del seno come ribadito poc’anzi. La migliore alternativa alla carne sono i legumi abbinati ai cereali.

E cosa dire invece dal punto di vista etico? Eliminare dal proprio regime alimentare la carne, permette di salvare la vita a 50 animali all’anno per ogni persona.

In conclusione, come si può denotare, ci sono molte ragioni per diventare vegani. Tuttavia molte persone abbracciano tale regime alimentare nella convinzione che si tratti nel modo più sano e salutare di mangiare.

Come comporre un menu vegano?

  • I cereali:

    sono alla base della dieta vegana. Se ne devono consumare sei porzioni al giorno.

  • I legumi:

    ogni giorno sono indispensabili almeno 5 porzioni tra piselli, lenticchie o fave cotte

  • verdure:

    sono fondamentali 4 porzioni al giorno

  • frutta:

    prediligere due porzioni al giorno

  • olio extravergine di oliva:

    Si consiglia nell'introduzione della dieta anche un cucchiaio pieno di olio di oliva

0 Comments

X